1° maggio 2016 . Risonanze dal momento celebrativo in onore di Maria Madre dello Stupore

Un giorno speciale... Una festa di famiglia … un tempo di grazia e di gioia condivisa... una data da evidenziare e celebrare... una memoria da tramandare per non dimenticare le nostre origini e tenere fede agli impegni della nostra vocazione... uno stringersi insieme nella lode e nell'impegno della devozione alla Madre di Dio e Madre nostra, invocata col titolo di Maria Madre dello Stupore.

Si potrebbe continuare su questo tono,  perché il 1° maggio di quest'anno lo ha evidenziato apertamente coinvolgendo tutti coloro che, vicini alla nostra Famiglia Religiosa di Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari hanno voluto, con la loro presenza, onorare la Vergine Santissima. Preziosa soprattutto la partecipazione dei bambini, di tante famiglie e di tutti gli amici e sostenitori dell’Istituto.

Come da programma, il momento iniziale ha visto tutti riuniti nella nostra Parrocchia di San Pietro. La statua della Madonna dello Stupore troneggiava sull’altare e in attesa, unanime, si è levato il coro di lode alla Vergine con la recita del Santo Rosario, intercalata dall’inno alla Madonna dello Stupore “Splendore di grazia, luce che non tramonta, Maria, sei Tu, Madre dello Stupore. Apri i nostri cuori, guida il nostro cammino, fa’ che la nostra vita sia come la tua: un dono d’Amore al tuo Figlio Gesù!”

Con la fiducia e la gioia nel cuore cantando e pregando si è svolta la breve processione con la statua della Madonna dello Stupore, dalla Chiesa di San Pietro alla Chiesa delle Suore, dove ha avuto luogo la Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Gaetano Sardella e animata dal Coro diretto dal Maestro Alessandra La Cava.

Il saluto della Superiora Generale ha reso questo momento significativo rinnovando la memoria di quanto è stato realizzato fin dagli inizi della Congregazione ad opera di Madre Florenzia e via via nel tempo da tutte le Suore che con la loro vita e la loro testimonianza hanno portato alta l’appartenenza alla Madonna Immacolata, Protettrice e vera Superiora dell’Istituto. Una testimonianza che qui a Lipari ha i colori del cielo e il volto di tanti bambini e famiglie affidati alle cure di questa Madre amorosa, insistentemente  e con la certezza di una assistenza tenera e materna. Non è mancato il ricordo di tutte le iniziative che in molteplici occasioni e circostanze sono state realizzate, in modo particolare dalla carissima Madre Maria Floriana  alla quale si deve anche la magistrale intuizione del titolo dato a Maria di Madre dello Stupore.

Maria, Stupore divino della Grazia! 

Che cos’è lo stupore ce lo ha ricordato  in un suo intervento  il dott.  Michele Giacomantonio, invitando tutti a vivere questa dimensione, tanto amata da Gesù.

Ancora la memoria ha richiamato la ricca proposta materna della BANCA della PREGHIERA, aperta da Maria Madre dello Stupore, per tutti con la recita quotidiana di una decina di Ave Maria!

Quest’anno abbiamo voluto rispondere al dono mariano con un nostro dono: la CORONCINA A MARIA MADRE DELLO STUPORE, che è stata stampata dietro una immagine della Madonna e sarà donata a tutti i presenti e a quanti la desiderano.

Giorno di Memoria, ma anche giorno di condivisione . E’ stato comunicato infatti

  • Nel contesto delle iniziative per l’anno giubilare, si concede ad una famiglia che frequenta la nostra Casa o Scuola ospitalità gratuita a Roma, nei locali dell’Istituto. La Superiora comunicherà il nome della Famiglia e i giorni alla Superiora Generale (quattro o cinque - dall’1 al 15 giugno 2016);
  • la conclusione dei lavori esterni all’edificio dell’Istituto, sottolineando l’urgenza e la necessità delle operazioni murarie. Il tutto con sacrificio e il denaro raccolto negli anni con amore e dedizione da tutte le Suore. I risultati sono ottimi e l’edificio ha acquistato bellezza e decoro. Tutto quanto però era stato raccolto negli anni si è esaurito e le entrate coprono solo il fabbisogno normale. Si ritiene comunque che manchi qualcosa di importante: la pulitura dell’interno della Chiesa, rovinato per le infiltrazioni. La Chiesa è di tutti, per questo non ci vergogniamo di chiedere l’aiuto di tutti per questo intervento.

SE QUALCUNO SI SENTE E VUOLE DARCI UNA MANO… ACCOGLIAMO ANCHE UN MINIMO CONTRIBUTO E RINGRAZIAMO.

Il tutto può essere fatto consegnando di persona il contributo alla Superiora della Casa di Lipari o versando sul conto della Casa Generalizia che farà pervenire la somma alla sede. Allo scopo aggiungiamo il numero del conto corrente: IT 25 L 02008 05047 000400579129.

Il Signore e la Madonna vedono, sanno e benediranno come sanno fare loro!!!

Da tutte le Suore Francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari il grazie di cuore, appoggiato alla intercessione della Madonna dello Stupore, raggiunga tutti e a tutti porti il saluto francescano di PACE E BENE.