Celebrati nella Casa generalizia di Roma i 60 anni del Transito di Florenzia

La celebrazione dei Vespri

Non c'è storia senza memoria e noi, Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari, abbiamo una grande Storia da esaltare, perché il Signore, nella sua inspiegabile Sapienza e nella sua imperscrutabile Provvidenza, ha chiamato alla vita, ha immensamente amato e poi ha affidato un Progetto apostolico a Lei, a Madre Florenzia, che si è mostrata totalmente disponibile e si è fatta “piccolo strumento” di Pace e di Bene.

Per questo la nostra Famiglia Religiosa di Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari non lascia passare alcuna occasione per ringraziare il Signore di questo grande dono che ha voluto fare alla sua Chiesa e continuamente esalta l'Opera di Dio che “sceglie le  creature più piccole e deboli” per compiere le sue meraviglie nel tempo.

Con i sentimenti di immensa gratitudine pertanto come, abbiamo celebrato i 110 anni dalla Fondazione della nostra Famiglia Religiosa, abbiamo voluto esaltare la Misericordia divina che, al termine della vita di Madre Florenzia, tutta consacrata a Dio, al suo Progetto, alle sue indicazioni, alle sue realizzazioni, al bene dei più piccoli e poveri, l'ha premiata chiamandola al premio riservato ai giusti.

La Memoria dei 60 anni dal Transito di Madre Florenzia è stato perciò celebrato come una festa, rallegrata dalla presenza di tante Suore convenute dalle varie Comunità, dalla partecipazione di tanti amici che hanno voluto condividere preghiera, lode e ringraziamento.

La presenza di un gruppo di Aggregati, che collaborano nella attività caritativa ed apostolica  della Missione del Perù, ha reso più significativa questa Memoria. La Celebrazione dei Vespri e la Messa di ringraziamento sono state presiedute da sua Eccellenza Mons. Lino Panizza, Vescovo di Lima. Hanno concelebrato con lui, Mons. Giovanni Marra, Vescovo Emerito di Messina, Lipari, Santa Lucia del Mela, Padre Gianni Califano, Postulatore della Causa di beatificazione di Madre Florenzia, Padre Vincenzo Bongiorno e Padre Giuseppe Scrivano.

La presentazione della lampada della misericordia che arderà davanti alle spoglie della Serva di Dio, per tutto l'anno, è stata portata all'altare, insieme alle altre offerte, dalla prima Suora peruviana, Suor Sabina .

L'assemblea durante i Vespri

Un momento conviviale