Ricordati i 144 anni di Florenzia a Lipari, Canneto e Pirrera

Anche quest’anno le Suore francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari hanno voluto ricordare i 144 anni della nascita di Madre Florenzia Profilio invitando a condividere sacerdoti e fedeli delle Eolie preghiera e gioia attraverso alcune giornate di spiritualità.

Mons. Gaetano Sardella il 28 e il 29 mattina nella Chiesa delle Suore ha trattato il tema ” Madre Florenzia sorella e amica nel cammino di santità nel quotidiano  secondo la spiritualità del Presepe”.

Le “giornate” si sono aperte il 27 dicembre  alle ore 18.00 nella chiesa di San Pietro  con Vespri e la Santa Messa. Il giorno 28,  alle ore 18.00 ,i Vespri e Santa Messa sono stati celebrati nella parrocchia di San Giuseppe. Ha presieduto le celebrazioni il parroco don Giuseppe Mirabito assistito da Mons. Gaetano Sardella e dal Diacono don Giuseppe Saltalamacchia. Il giorno 29,  alle ore 18.30 , i vespri e Santa Messa sono stati celebrati nella  Basilica di San Cristoforo a  Canneto e sono stati presieduti dal parroco don Lillo Maiorana.

  

Tre immagini della funzione in chiesa a Pirrera. Sotto a sinistra, la Madre superiora generale suor Liliana Pagano introduce la celebrazione della Messa.

Infine il 30 dicembre si è tenuta la Santa Messa nella Chiesa di Pirrera presieduta da don Lillo Maiorana coadiuvato da don Lio Raffaele e dal Diacono don Giuseppe Saltalamacchia.

A conclusione della celebrazione una festosa condivisione nella sacrestia della Chiesa durante la quale il Parroco don Lillo ha fatto una bella sorpresa a suore e fedeli.  

Dinnanzi ad un uditorio stupito e commosso ha presentato l’antico quadro della Madonna degli Angeli che si trovava nella vecchia chiesetta di Pirrera quando Giovanna Profilio  ancora bambina, si fermava ore intere a pregare e contemplare la Vergine Maria.

Lo ha ritrovato proprio lui, il Parroco, nello scantinato della nuova chiesa e lo ha mostrato con orgoglio alle suore ed i fedeli sottolineando come quello che era esposto sino allo scorso anno risaliva al 1908 e quindi quando già Florenzia era adulta ed aveva già fondato l’Istituto.

Ora il quadro andrà restaurato e riproposto al culto dei fedeli in questo 2018 in cui si dovrebbe concludere positivamente la prima fase del processo canonico della Serva di Dio verso il riconoscimento della sua santità. Un grande traguardo per le Eolie.