Una celebrazione intensa e partecipata per i 110 anni dell'Istituto

Sulla celebrazione pubblichiamo la lettera alle comunità con cui Madre Liliana Pagano dà notizia dell'avvenuta celebrazione, il saluto di Mons. Antonino Raspanti, Amministratore apostolico dell'Arcidiocesi Messina Lipari, S. Lucia del Mela, ed una nota del geom. Aldo Natoli. In altra parte del sito pubblichiamo integralmente l'intervento con cui la dott.ssa Paola Paino ha ricordato i 110 anni dell'Istituto.

La lettera di Madre Liliana

Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari

                       PACE E BENE

     Carissime,

lo proclama il Salmista nel Salmo 125: “Grandi cose ha fatto il Signore per noi!”

Allora si diceva tra le genti: “Il Signore ha fatto grandi cose per loro.”

     Sì! Grandi cose ha fatto veramente il Signore per noi: ci ha colmate di gioia! Una gioia grande che ha un unico riferimento: la fedeltà di Dio.

Egli che si è degnato di affidare alla sua serva fedele, Madre Florenzia Profilio, il suo Progetto d'amore con la fondazione della nosra Famiglia religiosa di Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari, quel lontano 1905, non tarda a portare a compimento l'Opera da Lui ispirata e voluta, anzi l'accompagna e la sostiene e, nel tempo stabilito, ne evidenzia la sua Presenza e la sua Gloria.

     Tutto questo abbiamo voluto esprimere con la celebrazione dei Vespri del 31 ottobre nella nostra bellissima Chiesa, ornata a festa, e la solenne Celebrazione Eucaristica nella Basilica Cattedrale di Lipari con la partecipazione di tutte le Superiore delle nostre Case, il 1° novembre scorso.

     Il Signore ci ha concesso di varcare il traguardo dei 110 anni dalla Fondazione: dalla nostra bocca s'innalza il grazie umile e confidente, gioioso e fiducioso perchè la sua fedeltà dura in eterno.

     Le difficoltà che hanno segnato questo lungo cammino e che saranno sempre compagne fedeli nel percorso futuro non ci fanno paura, anzi ci spingono a una maggiore confidenza e sicurezza  e ci spronano a proseguire con più generosità e con amore nel percorso segnato dalla nostra Fondatrice e da tutte le nostre consorelle che ci hanno preceduto e già godono la ricompensa dei servi fedeli, perché lo hanno riconosciuto ed amato qui sulla terra sopra ogni altra cosa.

     Significativi e molto partecipati i due momenti stabiliti dei Vespri, animati dal Coro del Maestro Alessandra La Cava e della Celebrazione Eucaristica nella Basilica Cattedrale di San Bartolomeo con la partecipazione della Corale di San Giorgio di Catania, diretta dal Maestro Raddino, la quale ha anche offerto un concerto che si è tenuto nel salone della Casa Madre, la sera del 31, dopo il singolare intervento della nostra carissima Paola Paino.

Le avverse condizioni metereologiche hanno impedito la presenza di Mons. Giovanni Marra, di altri Sacerdoti e di tanti amici. Il Signore ha voluto però che tutte le nostre Superiore fossero presenti e portassero, in segno di fedeltà rinnovata, la lampada accesa all'altare.

    La grazia dei 110 anni è stata così visibile col segno esterno: nella processione di ingresso, dietro la lampada del centenario sono sfilate 10 lampade, una per ciascun anno e nella processione offertoriale i doni con i quali abbiamo riconsegnato al Signore l'impegno lasciatoci dalla nostra Fondatrice ad essere sempre e per tutti casa accogliente e amorosa, appoggio della Chiesa, strumenti della Provvidenza, portatori in ogni luogo di Pace e di Bene.

     Coronamento della grazia ricevuta dal cielo è stato il gesto, che nella persona del Sindaco di Lipari, tutta la comunità eoliana ha voluto esprimere alla nostra Famiglia religiosa con la concessione della Cittadinanza onoraria, per l'opera svolta nelle Isole in questi 110 anni.

     A tutti, infine, è stata consegnata, al termine della Celebrazione, un'agendina del nuovo anno, per illuminare il tratto di strada verso l'eterno che il Signore ci concede con l'intercessione della Serva di Dio Madre Florenzia Profilio, che, insieme a tutte le nostra Consorelle che con lei condividono gloria e beatitudine, dall'Alto, come ha promesso, intercede e benedice.

     Al Signor Sindaco, a Mons. Gaetano Sardella, che ha presieduto le Celebrazioni, ai Sacerdoti presenti, a tutte le Superiore, a personalità e amici particolarmente vicini all'Istituto, è stata consegnata una targa ricordo, a memoria dell'evento.

Troverete particolari più ampiamente trattati sui momenti celebrativi nel sito della Congregazione: www.florenziailcantodiunavita.it

A gloria di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, Signore del tempo e della storia, ora, ogni giorno della nostra vita e per l'eternità.

Con l'augurio di camminare sempre sui sentieri tracciati dalla nostra Fondatrice, di trovarci sempre unite nella preghiera e nel comune impegno di cercare e volere sempre quello che a Lui piace  fraternamente ed affettuosamente tutte vi abbraccio

 

 Roma, 6 novembre 2015                                     Madre Maria Liliana Pagano

                                                                                   (Superiora Generale)

La lettera di Mons. Raspanti:

                                                                                         Messina, 28.10.2015

Reverendissima Madre Liliana,

con gioia accolgo i filiali sentimenti augurali percependo la vostra preghiera e l'impegno per il servizio pastorale all'amata nostra chiesa diocesana.

Tra qualche giorno ricorre l'anniversario dei 110 anni di fondazione dell'Istituto delle Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari. Desidero in questa felice ricorrenza unirmi a Lei, all'intera comunità religiosa ed ai fedeli tutti nel rendimento di grazie, per invocare dal Signore ogni grazia e consolazione spirituale per un servizio sempre più immerso nel sociale, fecondo e generoso.

Assicurando la mia paterna benedizione, colgo l'occasione per ringraziare S.E. R. Mons. Giovanni Marra che presiederà la celebrazione eucaristica del 1°novembre, sperando di potervi incontrare in prossime occasioni.

                                                                                                             Antonio Raspanti

                                                                                                     Amministratore Apostolico

 

L'articolo del geom. Aldo Natoli

Alla presenza del Sindaco del Comune, Marco Giorgianni, dell'Amministrazione comunale, del Presidente del Consiglio Adolfo Sabatini, della Madre Generale delle Suore Francescane dell'Immacolata Concezione, Suor Maria Liliana Pagano, della Superiora della Casa di Lipari, Suor Teresa Curto, e di tutte le Superiori esistenti in Sicilia ed a Roma, si è svolta nella Chiesa Cattedrale di Lipari "S.Bartolmeo", a conclusione della S. Messa officiata da Mons. Gaetano Sardella e dal Rev. Giuseppe Mirabito, la cerimonia ufficiale di conferimento della "Cittadinanza Onoraria" del Comune di Lipari all'Istituto delle Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari, in occasione della ricorrenza del 110° Anniversario della fondazione dell'Istituito. Il titolo onorifico è stato concesso all'Istituto "per aver contribuito, con generosa opera apostolica, alla crescita umana, spirituale e sociale della comunità eoliana, favorendo l'elevazione di fondamentali valori di solidarietà cristiana, di amore e di fraternità francescana, diffusi attraverso attività missionarie in Italia ed all'estero, dando lustro e risonanza al nome di Lipari e delle Eolie".
Nell'omelia Mons. Sardella, ha percorso le tappe della nascita dell'Istituto e degli eventi più importanti della vita della fondatrice, Madre Florenzia Profilio, per la quale è in corso la causa di beatificazione, che dal piccolo borgo di Pirrera dell'isola di Lipari ha portato in Sicilia, in Italia ed all'Estero la sua opera di evangelizzazione segnando la Storia della Chiesa. Sicuramente la Serva di Dio Florenzia Profilio è stata una grande donna e una suora che è stata tra i cittadini eoliani quella che ha segnato in modo significativo la storia del 1900.

 

 

Raccontiamo la celebrazione con le immagini:

I Vespri nella Casa Madre.

La Superiora generale Madre Liliana Pagano apre le celebrazioni.

  

Le suore depositano sull'altare le 11 lampade accese: quella più grande del centenario e 10 più piccole, una per ognuna di questi ultimi 10 anni.

  

I celebranti, mons. Gaetano Sardella - che ha sostituito Mons. Marra bloccato a Messina dal cattivo tempo -, don Lio Raffaele e il diacono Aldo Naso.

La dottoressa Paola Paino ricorda la fondazione dell'Istituto ad opera di Madre Florenzia e l'impegno di questa a favore dei poveri e delle isole.

  

A sinistra le sorelle Simona e Sabrina Palazzolo con le loro arpe e, a destra, il Coro Polifonico S. Giorgio in S. Francesco di Paola diretto dal M° Giovanni Raddino.

La Messa solenne e la consegna della cittadinanza onoraria domenica mattina in Cattedrale

  

Prima della messa. La Giunta si dispone sullo scanno e le suore portano all'altare le lampade accese.

  

L'arrivo dei celebranti. A destra Mons. Sardella che presiederà l'Eucarestia.

Comincia la celebrazione della Messa solenne.

  

L'Offertorio.

Sopra, Il Sindaco, Marco Giorgianni, conferisce all'Istituto la cittadinanza onoraria. Sotto.Il Sindaco (a destra) e il Presidente del Consiglio Comunale geom. Adolfo Sabatini ( a sinistra) consegnano a Madre Liliana la pergamena ricordo del conferimento della cittadinanza onoraria