Una celebrazione intensa e partecipata per i 110 anni dell'Istituto

Sulla celebrazione pubblichiamo la lettera alle comunità con cui Madre Liliana Pagano dà notizia dell'avvenuta celebrazione, il saluto di Mons. Antonino Raspanti, Amministratore apostolico dell'Arcidiocesi Messina Lipari, S. Lucia del Mela, ed una nota del geom. Aldo Natoli. In altra parte del sito pubblichiamo integralmente l'intervento con cui la dott.ssa Paola Paino ha ricordato i 110 anni dell'Istituto.

La lettera di Madre Liliana

Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari

                       PACE E BENE

     Carissime,

lo proclama il Salmista nel Salmo 125: “Grandi cose ha fatto il Signore per noi!”

Allora si diceva tra le genti: “Il Signore ha fatto grandi cose per loro.”

     Sì! Grandi cose ha fatto veramente il Signore per noi: ci ha colmate di gioia! Una gioia grande che ha un unico riferimento: la fedeltà di Dio.

In festa per i 110 anni della fondazione del nostro Istituto

Le Suore Francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari

in festa per il traguardo dei 110 anni dalla fondazione dell'Istituto ad opera di Madre Florenzia Profilio

INVITANO  TUTTI  a partecipare 

  • Sabato 31 ottobre, alle ore 17.30, nella Cappella delle Suore, Primi Vespri  della Solennità, presieduti da Mons. Giovanni Marra, con la partecipazione dei Parroci e la rappresentanza delle Confraternite, Associazioni e gruppi parrocchiali.

A seguire, nel salone dell'Istituto, dopo un breve intervento della Dott.sa Paola Paino, il Coro Polifonico S. Giorgio in S. Francesco di Paola diretto dal M° Giovanni Raddino  eseguirà brani scelti per l'occasione, in un Concerto affiancato dalle Arpiste Simona e Sabrina Palazzolo.

Un dolce finale!

  • Domenica, 1 novembre, Solennità di Tutti i Santi, in Cattedrale, alle ore 10.30, Celebrazione Eucaristica di ringraziamento.  Presiederà  Mons.  Giovanni Marra, concelebreranno tutti i Parroci con la presenza delle Autorità civili e militari, delle Confraternite, delle Associazioni,  gruppi parrocchiali e tanti amici.

      Al termine,  per l'occasione, il Signor Sindaco, conferirà all'Istituto la Cittadinanza onoraria ( in allegato il testo della determina sindacale).

Preghiera per ottenere grazie ad intercessione della Serva di Dio Madre Florenzia Profilio. Il processo di canonizzazione in una fase delicata.

Il processo di canonizzazzione è entrato in una fase delicata. La commissione ha concluso la prima fase di lavori ee i membri avranno del tempo per riflettere sul materiale raccolto e vagliare eventualmente altri contributi. E' il momento in cui bisogna intensificare le preghiere e trasmettere alle suore (che le inoltreranno al Padre Postulatore) tutti quegli eventi straordinari che possono essere utili alla causa di beatificazione.

Sabato 2 maggio a S.Pietro di Lipari costituita la Banca della Preghiera

La superiora generale Madre Liliana Pagano annuncia la costituzione della Banca della Preghiera.

Sabato 2 maggio, nella chiesa parrocchiale di San Pietro, dinnanzi ad un folto gruppo di bambini della prima classe del catechismo Madre Liliana Pagano, superiora generale delle Suore francescane dell'Immacolata Concezione di Lipari, ha inaugurato la Banca della Preghiera a cui potranno partecipare bambini, ragazzi, i loro genitori ed anche adulti versando tutti i giorni una coroncina del Rosario. Ecco le parole con cui Madre Liliana ha inaugurato la Banca:

"Il mese di maggio è per eccellenza il mese mariano.

La virtù della pazienza in Madre Florenzia

La virtù della pazienza nell’era del digitale, dei rapporti effimeri, della cultura del tutto e subito è divenuta una risorsa sempre più rara ma anche più preziosa. Per questo c’è bisogno di esempi forti che insegnino come la pazienza ben lungi dal significare rinuncia e rassegnazione é una grande forza di trasformazione e di crescita. Madre Florenzia Profilio è stata e continua ad essere uno di questi esempi dove la virtù della pazienza è stata vissuta sino all’eroismo.

Papa Francesco: "Essere felici è trovare forza nel perdono"

“Puoi aver difetti, essere ansioso e vivere qualche volta irritato, ma non dimenticate che la tua vita è la più grande azienda al mondo.

Solo tu puoi impedirle che vada in declino.

In molti ti apprezzano, ti ammirano e ti amano.
Mi piacerebbe che ricordassi che essere felice, non è avere un cielo senza tempeste, una strada senza incidenti stradali, lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni.
Essere felici è trovare forza nel perdono, speranza nelle battaglie, sicurezza sul palcoscenico della paura, amore nei disaccordi.
Essere felici non è solo apprezzare il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza.
Non è solo celebrare i successi, ma apprendere lezioni dai fallimenti.

Pagine